massimo giusti psicologo coach

The Ugly Friend Effect (Effetto dell’amico brutto)

The Ugly Friend Effect (Effetto dell’amico brutto)

The Ugly Friend Effect (Effetto dell’amico brutto)

Quando mi sono imbattuto in questa informazione stentavo un pò a credere che fosse vera. Ma esiste davvero un Effetto da Amica Brutta? Andando a guardare con maggiore attenzione ho scoperto che non solo la notizia è riportata da altre fonti autorevoli, ma che è persino vera.

Nel 2016 Nicholas Furl ha fatto un esperiemento decisamente insolito. Ha cercato di capire se la bellezza/bruttezza delle persone influenzasse il nostro giudizio su qualcuno. Svelando che lo facciamo spessissimo e in maniera totalmente inconscia.

Cerchiamo di capire meglio.

Per la sua ricerca ha mostrato a uomini e donne una serie di immagini di volti. Alcuni di questi volti erano culturalmente ritenuti belli, cioè rispettavano i canoni estetici condivisi in occidente in questo periodo storico. Altri erano ritenuti brutti, cioè non soddisfacevano i canoni estetici contemporanei nella nostra cultura.

Dopo la prima valutazione su quali volti fossero belli e quali brutti, ha svolto la sua ricerca. Ha mostrato ai partecipanti una serie di volti considerati di bellezza media. Cioè gradevoli ma non particolarmente belli. Chiedendo ai partecipanti di valutare il grado di bellezza di ciascun volto.

Ottenuta la valutazione ha mostrato una nuova serie di fotografie, stavolta mescolando le foto che aveva fatto vedere in precedenza con sequenze di foto di volti ritenuti brutti.

Il risultato? Molto semplice, il livello di gradimento dei volti “normali” saliva, in alcuni casi anche parecchio. In altre parole significa che ritenevano più belli di prima i volti che avevano gia visto e valutato. Cambiavano la loro valutazione alzandola!

Tradotto: le persone appaiono più belle se circondate da persone più brutte di loro! Ecco da qui qualcuno, scherzosamente, ha parlato di Ugly Friend Effect (Effetto dell’amica/o brutto).

Si tratta di un fenomeno di alterazione percettiva che induce la persona a cambiare la propria valutazione perchè, inconsciamente, il suo cervello percepisce più bello qualcosa che è circondato da cose brutte (nello specifico, i volti delle persone!).

Questo ci fa capire due cose almeno, la prima è che manipolare la percezione umana non è poi così difficile, e forse dovremmo pensarci. La seconda cosa è che probabilmente qualcuno, anche senza l’aiuto della ricerca scientifica, si circonda di persone più brutte per apparire più bello.

Per inciso, l’effetto è rispettoso delle differenze di genere: vale per i volti maschili che per quelli femminili. Per gli uomini e per le donne.

 

Link: https://www.royalholloway.ac.uk/aboutus/newsandevents/news/2016-articles/standingoutinacrowd.aspx

 

Lascia un commento