massimo giusti psicologo coach

Sesso: idee irrazionali e paure

Sesso: idee irrazionali e paure

Sesso: idee irrazionali e paure

sessualità

La sessualità è un’aspetto importante della vita di ogni individuo ed è carica di emozioni, affettti e sentimenti, tanto da renderla origine di passioni, divieti, paure, taboo, produzioni artistiche. Qusto per la procreazione, per il piacere fisiologico che ne deriva e per l’intimità che la caratterizza. Tali significati e correlati affettivi sono fondamentali nella causa dei disturbi sessuali. In genere le disfunzioni sessuali sono il prodotto di aspettative e convinzioni sbagliate o irreali che generano ansia. Le più comuni sono: – Timore del godimento sessuale: considerato “sporco” – Timore di non riuscire (ansia da prestazione): originato dall’avere alte aspettative, obbligo di far provare piacere  al partner, … – Timore di essere spettatore delle proprie prestazioni sessuali: immaginarsi come spettatore critico di se stessi durante il rapporto; – Timore dell’altro sesso: paura di non riuscire a prevedere le reazioni dell’altro sesso che può derivare da certi tipi di educazione, inesperienza, ed elementi sfavorevoli vari.   Queste ed altre paure sono spesso legate ad idee irrazionali come: – L’efficacia sessuale di un uomo dipende dalle dimesioni del suo pene: la grandezza del pene non è legata alla soddisfazione della donna (poichè la vagina si adatta ad ogni membro)  ma da una serie di variabili più importanti legati al romanticismo, all’erotismo, ecc… più proprie delle fantasie sessuali femminili. tale paura al femminile è legata alla dimensione dei seni: le preferenze degli uomini variano per tutta la gamma possibile dei seni femminili; – masturbazioni troppo frequenti possono generare indebolimento dell’orgasmo o malattie mentali: non ci sono fondamenti in questo. Ogni individuo ha un proprio ritmo non confrontabile con quello di altri. – l’orgasmo vaginale, al contrario di quello clitorideo è una forma matura di orgasmo: il 20-30%$ delle donne preferisce ol’orgasmo clitorideo e ci sono vari dibattiti sulla distinzione di questi due tipi di orgasmo. – se si hanno fantasie sessuali su persone del proprio sesso si è sicuramente omosessuali: tutti presentiamo una potenziale bisessualità anche se in presenza di un orientamento prevalentemente omo- o etero sessuale. Inutile sottolineare che comunque l’omosessualità non è una malattia mentale. – un rapporto sessuale riuscito deve comportare un orgasmo simultaneo di entrambi i partner: non esiste una forma di rapporto ottimale, ogni soluzione è valida purchè porti piacere ad entrambi. – l’alcool è uno stimolante sessuale: inizialmente l’alcol disinibiscem ma successivamente intralcia la prestazione sessuale e se assunto in grandi quantità può impedire l’erezione nell’uomo o provocare anorgasmia nella donna. – esiste un periodo assolutamente sicuro per non correre rischi dii gravidanza: i calcoli in base al ciclo sono altamente inattendibili poichè non tutte le donne hanno un ciclo di ovulazione regolare. Esistono comunque in farmacia dei “termometri vaginali” che possono dare un’indicazione sui periodi più o meno fertili. – i rapporti sessuali dovrebbero essere evitati nell’ultimo trimestre di gravidanza e nelle sei settimane successive al parto: una donna in buona salute può avere rapporti sessuali fino a due settimane prima  del parto e riprenderli dopo il parto quando le ferite si sono rimarginate.

Lascia un commento