massimo giusti psicologo coach

New Code in sintesi!

New Code in sintesi!

New Code in sintesi!

Il New Code, in italiano Nuovo Codice, è la Programmazione Neurolinguistica di John Grinder.

Si tratta di una semplificazione della PNL Classica, le cui abilità per essere sviluppate al meglio necessitano di molti anni di allenamento.

So perfettamente che molti corsi promettono cambiamenti rapidi in tempi brevissimi, come molti corsisti sanno che senza una pratica costante e disciplinata è difficile ottenerli.

Il New Code offre strumenti enormemente più rapidi della PNL Classica, incredibilmente più facili nelle auto applicazioni.

Come Psicologo e Psicoterapeuta ho utilizzato il New Code anche nei consueti schemi di psicoterapia, trovandolo un accelleratore del cambiamento impareggiabile.

Ecco alcuni esempi pratici per farti capire la forza dello strumento.

  • Immagina una donna perseguitata per anni da uno stalker. Alle prese con la lentezza della giustizia italiana lei si sente imprigionata e angosciata, il suo stalker invece è libero di agire. Dopo poche applicazioni le persecuzioni del suo stalker non le danno più fastidio, recupera la serenità e riesce persino a ridere dei comportamenti ridicoli che il suo persecutore mette in atto per darle fastidio.
  • Un giovane uomo ha l’abilità del seduttore, ma quando esce con la sua nuova conquista gli succede qualcosa che lo confonde, fa esattamente il contrario di ciò che dovrebbe. E’ possibile associare a quei momenti la calma, decisione e serenità necessarie per continuare ad essere se stesso.
  • Immagina una giovane donna sola, ragazza madre, che succube dei genitori non può farne a meno per la gestione del figlio. Si sente sempre da meno e diventa triste, talvolta sfocia in pensieri che le mettono paura perché sono brutti. Senza lavorare sugli stati negativi è stato possibile alimentare la sua autostima, darle forza, coraggio e sicurezza, per affrontare le difficoltà che ogni giorno si trova a vivere diventando persino un esempio per alcune sue colleghe che l’hanno vista crescere.
  • Un manager di successo che guida una grande azienda si ritrova a vivere una situazione di estremo imbarazzo tutte le volte che certi suoi dipendenti, particolarmente “dotati di autostima” lo contrastano. E’ possibile imparare a gestirli, freddamente, senza più alcun coinvolgimento emotivo.
  • Una donna che piange ad ogni situazione emozionante che vive. Questo non sarebbe male se non le creasse estremo imbarazzo. E’ possibile vivere le proprie emozioni senza più avere manifestazioni così evidenti in pubblico.
  • Un uomo che si sente fallito inizia a percepire un forte senso di inutilità e rassegnazione. Grazie al New Code ha potuto riscoprire le proprie qualità e risorse.

Gli esempi potrebbero essere numerosissimi.

Sono soltanto 3 le caratteristiche di cui ha bisogno il New Code !

  1. Lavorare per obiettivi. Un contesto o uno stato emotivo alla volta. Il professionista deve essere preparato ad aiutare il cliente nell’identificare i contesti o stati interni specifici.
  2. Individuare le risorse o creare stati risorsa di alta performance ex novo. Col New Code esistono tecniche specifiche per creare stati di alta performance utili al cambiamento o alla crescita personale.
  3. Essere attivi. Le sessioni di New Code non sono esclusivamente sedute o parlate. Una parte consistente della sessione è dedicata alle attività e esercizi (tecnicamente: patterns) che permettono di ottenere dei bellissimi risultati.

Per chi viene da lontano!

Il New Code si presta ad applicazioni intensive. Non è importante fare sessioni settimanali come nella pratica standard (incontri settimanali di circa 1h). E’ possibile costruire dei percorsi intensivi di durata variabile (da 90 minuti a 180 minuti) con una cadenza molto diluita (1 sessione ogni 30/60 giorni).

Quando la privacy è importante!

Stiamo lavorando su qualcosa di delicato che non vuoi comunicare? Questo può capitare spesso nel business coaching, in azienda! Ma può capitare anche in altri contesti. Il New Code prevede una serie di strumenti che consentono di lavorare senza che il professionista sappia su cosa sta lavorando. L’efficacia dello strumento è identica. Provare per credere!

Lascia un commento