massimo giusti psicologo psicoterapeuta e life coach

Innamorata di un narcisista

Innamorata di un narcisista

Innamorata di un narcisista

Quali sono le caratteristiche del Narcisista perverso?

Chi è il Narcisista Perverso?

Alcuni semplici consigli per chi comincia a farsi qualche domanda.

Il Narcisista perverso è solitamente un uomo, maschio, molto empatico, corteggiatore abile e romantico. Amante spesso passionale.

Compare più spesso in momenti specifici della vita di una donna, per esempio quando è in corso una crisi di coppia, quando ha bisogno di un partner, si sente sola, comprende che il suo matrimonio è fallito o insoddisfacente. Grazie al suo arrivo la donna capisce che nella sua vita qualcosa non andava e tende a vederlo (idealizzarlo) come una specie di “salvatore” che le apre gli occhi.

Altre volte invece si presenta come un semplice incontro casuale, in un momento qualsiasi della vita. L’importante è che trovi terreno fertile, una donna che ha desiderio di essere corteggiata da un uomo.

Presenta alcune caratteristiche specificiche che invece sono sempre presenti:

  1. E’ un osservatore attento, un ascoltatore empatico. Queste due caratteristiche sono i comportamenti tipici con cui raccoglie informazioni sulla donna che ha scelto di corteggiare. Ne osserva comportamenti, reazioni e ascolta con grande coinvolgimento e attenzione, in questo modo ottiene le informazioni necessarie a compiere atti specifici di corteggiamento.
  2. E’ incredibilmente bravo nel corteggiare, tranquillizzare, fare sentire unica la donna. Sa essere clamo e paziente quando è necessario, audace e impulsivo quando sa che questo fa piacere.
  3. Quando l’amore è reciproco, o quantomeno la passione, inizia a far sentire in colpa la donna. Frasi tipiche sono “tu non pensi a me” oppure “non mi ami quanto ti amo io”.
  4. Se la donna è sposata o impegnata colma pazientemente i vuoti lasciati dal suo partner, stimolandola nel romanticismo o nell’erotismo, in base alle sue esigenze.
  5. Talvolta è asssente, non risponde al cellulare o ai messaggi. In realtà è ben presente, sono soltanto dei test in cui verifica se la donna che corteggia sente la sua mancanza, se soffre per la sua assenza. Questo serve a rendere la donna dipendente da lui.
  6. Molto spesso cerca di isolarla, mettendola contro ad amici o partner o figli, chiunque “contrasti il loro amore”.
  7. La donna finisce per consultarsi con lui, sempre più spesso, per prendere qualsiasi decisione. E’ una forma di controllo, né più né meno.
  8. Quando la condizione di dipendenza inizia comincia a farla sentire sempre più spesso in colpa, ad accusarla di cose sciocche al solo fine di farla stare male per amore. Questo serve a rafforzare il suo potere sulla donna.
  9. Se la donna ha dei beni materiali inizia a chiederli. Le prime volte come necessità o bisogno, promettendo di restituirli. Col tempo questi “doni” diventeranno prove d’amore ed infine pretenderà tutto quello che ha lei.

Quando la donna si rende conto della condizione di isolamento psicologico o di violenza (talvolta persino fisica) ha interono a sé poche persone con cui ha mantenuto legami. La maggior parte delle persone ha perso le speranze o si è rassegnata e non le dà fiducia.

 

 

Lascia un commento