massimo giusti psicologo psicoterapeuta e life coach

impara ad essere egoista

impara ad essere egoista

impara ad essere egoista

Impara ad essere egoista! Tu che ti dedichi agli altri e ti accorgi che, nonostante il tuo grande impegno, il tuo aiuto non viene riconosciuto.

La metafora della stampella potrebbe sicuramente aiutarti e spero darti anche qualche consiglio per migliorare il tuo modo di aiutare le persone. Immagina di fare un incidente. Lo so, non è una bella cosa ma fa ugualmente uno sforzo. Non un grande incidente, un piccolo, però ti rompi una gamba. Se ti è già successo sai già di cosa sto parlando!

Potrebbe non essere colpa tua, ma una volta che ti sei rotto la gamba dovrai stare fermo per un pò di tempo. Dopodiché avrai bisogno di una stampella per camminare. All’inizio sarà la tua compagna insostituibile, la dovrai usare spesso. Ma se vuoi tornare a muoverti per bene sarai costretto, gradualmente, a farne a meno.

Avvertirai qualche sensazione di dolore, di fastidio. Sono necessarie per riprendere la funzionalità della gamba!

Se vuoi tornare a camminare con le tue gambe devi imparare a fare a meno degli aiuti esterni, come della stampella, e sopportare qualche fastidio!!!

Lo stesso vale per le persone che aiuti, a cui dai una mano e che vorresti vedere star meglio. Se le educhi alla tua presenza costante impareranno due cose: che gli vuoi bene e che da sole non sono in grado di farcela. Inizialmente sarà doloroso lasciarle sole, nelle difficoltà aspettando che se la sbrighino da sole, ma col tempo diventeranno più forti e sarà merito tuo!

Per cui, se vuoi davvero aiutare qualcuno, ricordati di educarlo anche alla tua assenza!

Lascia un commento