massimo giusti psicologo psicoterapeuta e life coach

Il primo passo che devi conoscere per migliorare te stesso e 1 esercizio per farlo

Il primo passo che devi conoscere per migliorare te stesso e 1 esercizio per farlo

Il primo passo che devi conoscere per migliorare te stesso e 1 esercizio per farlo

In questo breve articolo ti spiegherò qual è l’errore più comune che impedisce alle persone di cambiare, ti suggerirò un esercizio per evitarlo e il mio consiglio è di metterlo in pratico. Io lo faccio tutte le volte che scelgo di fare un cambiamento. Oramai sono esperto per cui lo faccio mentalmente, all’inizio lo facevo nel modo esatto in cui te lo descrivo. Si tratta di un metodo che ti aiuterà a fare chiarezza mentale e ti guiderà nella giusta strada se vuoi davvero migliorare te stesso.

Se vuoi davvero migliorare te stesso devi conoscere il primo passo per evitare gli errori più comuni che le persone fanno quando intraprendono un percorso psicologico o di coaching. Puoi verificare ciò che ti sto dicendo se ascolti le persone che conosci, magari qualcuno di loro ti parlerà di un problema o del desiderio di cambiare qualcosa nella propria vita. Molte persone desiderano cambiare, sono insoddisfatte di ciò che hanno o di ciò che sono. Ovviamente non tutti, per fortuna, ma sono davvero tante le persone che hanno il desiderio di migliorarsi. Quando decidono di metterlo in pratica perdono l’entusiasmo, sai perché?

Se tu vuoi davvero migliorare qualcosa di te o della tua vita  devi descrivere il cambiamento in modo preciso. Mi spiego meglio. Nella maggior parte dei casi quando qualcuno decide di cambiare il suo approccio è quello di descrivere la propria condizione in due modi specifici, li conosci?

Il primo è la descrizione “via da” e il secondo è la descrizione “andare verso”. Ti faccio qualche esempio.

– Non voglio più stare così

– Non voglio stare male

– Non mi piace quello che sto facendo

– Così non va bene

– Non sono adatto a questo cosa

Mai sentito qualcosa del genere? Scommetto di si. Tutte queste frasi sono descrizioni “via dal problema”. Non dicono niente di come realmente vuoi stare, non spiegano nulla di cosa desideri e di quale percorso vorresti intraprendere, di ciò che ti piace e che desideri realmente. Molte persone che restano impigliate nei problemi usano descrizioni generiche e inefficaci. Questo è un dato di fatto che anche tu puoi constatare. E’ una tendenza comune e potrebbe essere successo anche a te. Adesso vediamo l’altra strategia che usano le persone, “andare verso la soluzione”!

– Voglio stare bene

– Mi voglio sentire soddisfatto

– Voglio trovare qualcuno che mi ama

– Ho bisogno di un lavoro che mi piace

– Voglio più tempo per me stesso e la mia famiglia

Sono tutte descrizioni “andare verso” ma anche queste sono poco chiare perché non spiegano affatto qual è la situazione che tu consideri problematica. Non spiegano quali sono gli aspetti della situazione attuale che per te sono critici. Questo rende davvero difficile alla tua mente, al tuo incosncio, di comprendere quali sono le cose che veramente ti stanno creando difficioltà. E’ successo qualcosa? E’ la relazione con qualcuno? Una difficoltà che in questo momento non riesci a superare?

Hai bisogno di sapere 2 cose quando vuoi cambiare qualcosa:

1- Cosa esattamente stai cambiando

2- Cosa esattamente desideri

In un momento di stress o disagio queste informazioni non vengono dette ma è proprio lo sforzo di ottenerle che chiarisce a te stesso cosa stai vivendo e in che direzione stai andando. Lasciami fare l’esempio di una consulenza breve. Segui le istruzioni passo per passo ed alla fine scoprirai di aver imparato qualcosa in più su ciò che stai vivendo e su ciò che desideri.

A) Prendi un foglio e dividilo in due colonne, come facevamo a scuola

B) Nella colonna di sinistra scrivi ciò che NON ti piace della situazione attuale

C) Evita descrizioni generiche del tipo “non piace il lavoro” e prediligi cose più specifiche come “quando mi alzo la mattina penso al mio capo e sento fastidio allo stomaco” oppure “quando devo uscire di casa inizio a sentirmi tesa” o ancora “penso che la mia fidanzata mi tradisca e questo mi agita”. Essere specifici è importante! Più sei specifico e più sarà facile, successivamente, trovare una soluzione.

D)Nella colonna di desrtra scrivi esattamente la condizione che invece desideri. Per esempio “vorrei essere felice tutte le volte che penso alla mia ragazza” oppure “quando devo ucire di casa voglio sentirmi rilassata” o ancora “voglio essere contenta del lavoro che faccio”.

Questo semplice esercizio ti obbligherà a mettere nero su bianco dei fatti anziché le tue opinioni emotive, dettate dal disagio che rpovi, forse perché troppo a lungo sei rimasto nel dubbio e nell’incertezza.

In questo modo costringerai la tua mente a pensare concretamente alla tua condizione e aumenterai le possibilità di costruire un percorso di cambiamento efficace. Se invece trovi difficoltà nel portare a termine l’esercizio puoi scegliere un professionista che ti aiuti a farlo sotto la sua supervisione.

 

 

 

Lascia un commento