massimo giusti psicologo coach

Hai sempre molte opportunità

Hai sempre molte opportunità

Hai sempre molte opportunità

Mai successo di trovarti incastrato in una situazione? Ti è capitato di sentirti obbligato a fare una scelta?

Ogni volta che ci sentiamo immersi nella fanghiglia dell’incertezza o degli obblighi che non ci piacciono pensiamo automaticamente a ciò che non possiamo fare. Questo stile di pensiero implica la mancanza di alternative e concentra il tuo comportamento su ciò che manca o che è impossibile. In questo modo aumenti il dolore.

Pensare alle opportunità che abbiamo a disposizione è una risorsa, come tale va usata quando serve. Difficilmente servirà in situazioni agevoli, è molto più utile in quei contesti nei quali trovi qualche difficoltà. Non è ciò che facciamo abittualmente, molte persone quando si trovano in difficoltà alimentano questa sensazione concentrandosi sulla mancanza di alternative oppure trovando sempre un problema per ogni soluzione.

Questo atteggiamento mentale genera e incrementa uno stato emotivo spiacevole. Per cambiarlo è necessario rendersi conto di ciò che stai provando. La consapevolezza emotiva è importante, perchè sono i tuoi stati d’animo a condizionare il tuo stile di pensiero. Le persone che sono maggiormente ottimiste non hanno un gene dell’ottimismo ma la capacità di avere un atteggiamento emotivo che gli consente di visualizzare più alternative anche nelle situazioni difficili.

Questa dote è appresa con l’esperienza, spesso in età adulta. Siamo abituati a studiare come ci hanno insegnato a scuola, la matematica, la gemetria e l’algebra. La storia e la geografia. Allo stesso modo è possibile impegnarci per capire come funzioano i nostri stati emotivi, imparando nuovi strumenti che se utilizzati con impegno possono aiutarti.

Le possibilità derivano dallo stato emotivo che ci induciamo nel momento in cui affrontiamo qualcosa. Come prima reazione ad un problema cominciamo a pensare. Lo facciamo abitualmente e succede spesso. Ciò che possiamo imparare è a visualizzarci nel futuro, cioè nello stato mentale che desideriamo. Puoi provare adesso.

Immagina una situazione che ti crea disagio. Entra nella tua visualizzazione immaginando cos’hai intorno, cosa accade e/o cosa viene detto. Adesso fa un passo indietro ed esci da te stesso, guardandoti in terza persona. In questo momento noterai un cambiamento in meglio.

Quando prendi una distanza dalle situazioni fai in questo modo, la guardi come se fosse un film. E’ una buona strategia per sentirsi meno coinvolti e più autonomi nelle scelte.

Adesso prova a immaginare te stesso che fa o dice cose differenti da quelli che materialmente hai fatto. Trova qualche alternativa alle tue reazioni. Un buon esercizio è farlo con due o tre situazioni scoprendo più alternative per ciascuna.

La possibilità di trovare più alternative deriva dalla tua capacità di prendere una distanza dalla situazione, con un pò di allenamento questo esercizio diventerà molto semplice.

Lascia un commento