massimo giusti psicologo coach

creare una prospettiva positiva

creare una prospettiva positiva

creare una prospettiva positiva

Cosa significa creare una prospettiva positiva? La prospettiva è definita nelle neuroscienze come uno stile emozionale. In estrema sintesi possiamo dire che parliamo di ottimismo.

Troppo spesso riteniamo che l’ottimismo sia una cosa da sciocchi, colpa anche del marketing facile pensiamo che essere ottimisti significa guardare la realtà sempre dal punto di vista migliore trascurando i problemi. Questa sciocchezza molto diffusa ha discreditato tantissimo il pensiero positivo e la psicologia positiva.

Fortunatamente le cose stanno in un modo diverso!

La prospettiva è la capacità di guardare al futuro in modo ottimista, fiduciosi delle nostre capacità e animati dalla piacevole sensazione di poter superare la sfida.

Facciamo qualche esempio. Sul lavoro, di fronte ad una nuova idea, alcuni colleghi sono animati dall’entusiasmo e cercano soluzioni ai vari ostacoli che si presentano. Altri invece dedicano la loro attenzione all’analisi delle difficoltà dimenticandosi le soluzioni.

Di fronte ad una lite col partner uno si focalizza sulle difficoltà di comunicazione, l’altro/a cambia argomento cercando di abbassare i toni e creare l’armonia necessaria per superare l’incomprensione momentanea.

Un bambino di fronte ad una gara si mette a piangere pensando che non ce la farà mai, il fratello o la sorella invece si lancia dando il meglio di sé.

Al classico incontro nel bar qualcuno parla di come vanno male le cose, altri invece dicono di essere contenti perché la sera incontrano una persona speciale, il nipote o la figlia.

Questi sono solo alcuni esempi di vita quotidiana a cui assistiamo tutti, servono a far capire di cosa sto parlando.

Gli psicologi utilizzano la ristrutturazione cognitiva per sviluppare lo stile prospettiva, nel coaching vengono usate le visualizzazioni.

Come se bastasse organizzare diversamente i nostri pensieri e/o concentrarsi sul futuro positivo per abituare il nostro cervello a concentrarsi sulle risorse anziché sulle mancanze. Il neuroscienziato Richard Davidson ha spiegato che chi ha una prospettiva positiva ha sviluppata una capacità in particolare, che poco ha a che fare con la ristrutturazione cognitiva e le visualizzazioni positive.

Mercoledì 5 ottobre alle 21.00, in via della Cernaia 72, parlerò anche di come sviluppare una prospettiva positiva

Lascia un commento