massimo giusti psicologo coach

Com gestire la Rabbia in 5 passi

Com gestire la Rabbia in 5 passi

Com gestire la Rabbia in 5 passi

La gestione emotiva è un bell’argomento ma ce ne ricordiamo soltanto quando stiamo vivendo una situazione difficile. Fra tutte le emozioni che richiamano la nostra attenzione vi è di sicuro la Rabbia. Alcune persone tendono ad arrabbiarsi in modo assolutamente inappropriato oppure hanno grande difficoltà a nasconderla o gestirla.

A chiunque è capitato di vivere una situazione in cui qualcosa ti ha fatto arrabbiare e non sei stata/o disposto ad accettarla, mostrandola in qualche modo.

La rabbia ha molte brutte caratteristiche e anche se il miglior modo per affrontarla è quello di lavorare un pochino su di sé esistono alcuni esercizi che possono essere applicati correttamente da chiunque. Ovviamente dovrai impegnarti ad eseguire ogni passaggio in modo completo e soddisfacente.

Come gestire la Rabbia in 5 passi

  1. Ascolta la tua rabbia con attenzione, richiamala alla memoria e immergiti in essa per un minuto. Quando sei sicuro di percepire la sensazione di rabbia che vuoi gestire ascolta le parti del tuo corpo che sono in evidenza, quelle che principalmente sono presenti alla tua coscienza quando provi quella specifica sensazione. Per esempio le mandibole che si contraggono, le mani che tremano, la pancia contratta….
  2. Adesso sposta la tua attenzione dalla sensazione di rabbia. Ritorna nel momento presente. Ti accorgerai che quelle parti del corpo che sono più presenti quando sei arrabbiato “si attenuano” quando raggiungi uno stato di maggiore calma
  3. Pensa intensamente a qualcosa di piacevole, restando presente a te stesso, ascoltando quali parti del corpo emergono in evidenza quando sei calmo. E’ un pò come il palcoscenico. Le scenografie rappresentano il contesto. Quello in cui se arrabbiato oppure quello in cui sei calmo. In primo piano c’è un attore, sei tu, e immergendoti nella parte come un vero professionista ascolti te stesso, il tuo corpo e le tue sensazioni. Imparando a distinguerle.
  4. Concentrati attentamente su quelli parti del corpo che senti molto bene quando sei calmo e che non sono presenti quando sei arrabbiato. Soltanto quelle che senti quando sei calmo! Da bravo attore ti prepari a recitare una parte differente per cui hai bisogno di immergerti in sensazioni e stimoli differenti. Noterai che questo sforzo ti permetterà di sentire sempre di più il senso di calma che provi. Allenati a sperimentarlo.
  5. Ogni volta che stai per affrontare la situazione che ti crea rabbia immergiti un minuto prima nella sensazione di calma, concentrandoti su quelle parti del corpo che hai trovato e richiamando perfettamente la sensazione

Col tempo imparerai ad affrontare le situazioni di rabbia in modo più attenuato e flessibile, scoprendo che sei capace di controllarle e gestirle più di quanto ritenevi e con l’allenamento migliorerai notevolmente!

Lascia un commento